Pietrino, le avventure di un piccolo immigrato raccontate da Teresa Petruzzelli

Pietrino, le avventure di un piccolo immigrato raccontate da Teresa Petruzzelli
30 Gen 2017

Michela Ventrella

di Michela Ventrella

Pietrino lo incontriamo tutti i giorni davanti ad un supermercato, all’angolo di una via vicino al semaforo, piazzato strategicamente in un qualsiasi punto di passaggio del centro della città.

Sporco, vestito con abiti da adulto e con lo sguardo spento. Pietrino è una figura che ormai fa parte della scenografia cittadina.

Cosa potrebbe succedere, però, se un giorno decidesse di scappare e vivere come un bambino?

Teresa Petruzzelli, scrittrice e drammaturga

Teresa Petruzzelli, scrittrice e drammaturga

L’ultimo libro della drammaturga e scrittrice barese Teresa Petruzzelli, “Pietrino. Avventure di un piccolo immigrato in terra di Puglia” (Giazira), parte proprio da qui. Un piccolo immigrato che decide di abbandonare il “suo” semaforo dove fa il lava vetri per scoprire la Puglia.

Cinquanta pagine dense di avventure in cui Petruzzelli immagina il mondo vissuto da chi non si è mai seduto ad un banco di scuola, non ha mai preso un treno o non ha mai maneggiato un pennello per colorare.

Un lavoro perfettamente riuscito in cui l’autrice riesce con leggerezza a spiegare come possa essere diversa la vita per un bambino come Pietrino.

Le illustrazioni di Massimiliano Di Lauro, poi, accompagnano il piccolo lettore in un percorso di immaginazione e conoscenza del mondo del protagonista.

Pietrino. Avventure di un piccolo immigrato in terra di Puglia” è la storia giusta che ci aiuta ad uscire dallo schermo dell’indifferenza per raccontare e far comprendere ai nostri figli chi sono quei “figuranti” mendicanti.

Adatto ai bambini tra i 5 e 12 anni, il libro è uno strumento prezioso per insegnare l’accoglienza e l’accettazione. Un progetto educativo che si completa con più di venti schede didattiche che stimolano l’interazione, la riflessione sui temi dell’immigrazione, dell’amicizia e dell’integrazione. Buona lettura.

Share

admin

Lascia un commento